Sagra di Quartirolo, festa in piena sicurezza

da Prime Notizie del Settimanale diocesano

Inizia venerdì 31 luglio e durerà fino a mercoledì 5 agosto la 45ª Sagra della Madonna della Neve di Quartirolo di Carpi. Saranno osservate tutte le misure anti-covid per permettere la partecipazione in sicurezza: “Abbiamo optato per meno giorni di Sagra – spiega il parroco, don Antonio Dotti -. Inoltre, il numero dei posti è contingentato, circa 550 al ristorante e 200 nel bar/gnoccheria. Le due aree saranno separate: ognuno dei partecipanti all’una o altra zona sarà dotato di un braccialetto di diverso colore, per consentire un più agevole controllo”. Sono previsti accessi e uscite diversi per le due aree, turni unici ad ogni tavolo e si può partecipare solo su prenotazione (331 4342548). Sarà ridotto anche il numero dei volontari: 150 rispetto ai 300 del passato, e solo dai 16 anni in su, a rotazione”.

Il programma religioso prevede la partecipazione del vescovo Erio Castellucci, amministratore apostolico della Diocesi di Carpi domenica 2 agosto alla celebrazione alle 11.15, mentre il vicario generale, monsignor Ermenegildo Manicardi, presiederà la Messa solenne nella memoria della Madonna della Neve, a cui è intitolata la Sagra, mercoledì 5 agosto, alle 18.30.

Il palinsesto prevede vari inoltre vari eventi ricreativi. Ci sarà musica dal vivo tutte le sere con Blackcadillacs, Riccardo Landini, Gianluca Magnani, Marika Benatti con il “Musical per Maria” e “Danze e melodie d’(in)Canto”, con la corale Regina Vivis e il Battaglione Estense, per ringraziare il personale medico e volontario che si è speso per gli altri durante i mesi di crisi sanitaria. Saranno allestite anche due mostre: umorismo “Da grande farò l’albero”, di Oscar Sacchi e sul tema della “Maternità” con le opere di Adriano Boccaletti.

Per accedere ai servizi di ristorazione e agli eventi ricreativi è obbligatorio prenotarsi: 331 4342548

Tutte le informazioni su: www.parquartirolo.it

————————————————————————————–

Dal 31 luglio al 5 agosto la 45ª Sagra di Quartirolo
E’ stato presentato ufficialmente il programma della 45ª Sagra di Quartirolo che si svolgerà dal 31 luglio al 5 agosto. “Ora possiamo dire con certezza che la Sagra si farà – afferma don Antonio Dotti, parroco di Quartirolo, alla sua ‘prima’ Sagra -. Stiamo correndo contro il tempo, perché solo da pochi giorni abbiamo avuto la conferma definitiva, e per certi aspetti il programma è in via di definizione, ma siamo molto felici di esserci riusciti. Saranno osservate tutte le misure anti Covid, ci sarà un distanziamento ‘fisico’ ma non ‘sociale’”. Dunque si conferma l’offerta gastronomica, sempre molto apprezzata, dai carpigiani e non solo, ma sono anche previste alcune importanti novità rispetto al passato per permettere la partecipazione in sicurezza: “Abbiamo optato per meno giorni di Sagra; inoltre il numero dei posti è contingentato, circa 550 (rispetto agli oltre 1000 degli anni scorsi) al ristorante e 200 nel bar/gnoccheria. Le due aree saranno separate: ognuno dei partecipanti all’una o altra zona sarà dotato di un braccialetto di diversi colore, per consentire un più agevole controllo”. Sono previsti accessi e uscite diversi per le due aree, turni unici ad ogni tavolo e si può partecipare solo su prenotazione (331 4342548). Sarà ridotto anche il numero dei volontari: 150 rispetto ai 300 del passato, e solo dai 16 anni in su, a rotazione. Il programma religioso prevede la partecipazione del vescovo Erio Castellucci, amministratore apostolico della nostra Diocesi domenica 2 agosto alla celebrazione alle 11.15, mentre il vicario generale, monsignor Ermenegildo Manicardi, presiederà la Messa solenne nella memoria della Madonna della Neve, a cui è intitolata la Sagra, mercoledì 5 agosto, alle 18.30. Il palinsesto prevede vari inoltre vari eventi ricreativi: “Ci sarà musica dal vivo tutte le sere – spiega don Antonio – con Blackcadillacs, Riccardo Landini, Gianluca Magnani, Marika Benatti con il ‘Musical per Maria’ e ‘Danze e melodie d’(in)Canto, con la corale Regina Vivis e il Battaglione Estense, per ringraziare il personale medico e volontario che si è speso per gli altri durante i mesi di crisi sanitaria». Saranno presenti anche due mostre: umorismo “Da grande farò l’albero”, di Oscar Sacchi e sul tema della “Maternità” con le opere di Adriano Boccaletti.