1° maggio – Festa di san Giuseppe lavoratore

Imploriamo San Giuseppe lavoratore perché possiamo trovare strade che ci impegnino a dire: nessun giovane, nessuna persona, nessuna famiglia senza lavoro!

Un cammino di tre incontri in preparazione alla festa di san Giuseppe lavoratore il 1° maggio

Stiamo vivendo l’anno straordinario dedicato a San Giuseppe e ancora alle prese con gli effetti della pandemia sulla salute, sulle relazioni familiari ed educative, sulle dinamiche economiche. Da qui l’importanza di coltivare la fiducia nella preghiera per affrontare la prova con serenità e affinché termini al più presto la pandemia.

Come noto la chiesa parrocchiale di San Giuseppe Artigiano a Carpi è stata eretta a santuario interdiocesano e questo è il luogo prescelto per l’itinerario di preghiera che da sabato 10 aprile porterà fino al 1° maggio festa di San Giuseppe Lavoratore, per la festa del Mondo del Lavoro.

Il cammino di preghiera prevede tre incontri, 10 – 17 – 24 aprile e si concluderà il 1° maggio con la festa di San Giuseppe Lavoratore. Si terranno nel santuario interdiocesano di San Giuseppe Artigiano in via Remesina 56 a Carpi.
Gli incontri saranno trasmessi in diretta sul canale Youtube Notiziecarpi e sul sito diocesicarpi.it

Primo incontro dedicato ai giovani
Giuseppe: Padre coraggioso e creativo. (10 aprile ore 18-20)
Sono invitati in modo speciale i giovani, affinché nel tempo della pandemia possano, trovare nuove strade
per seguire il Signore e fare più bella la faccia della terra.
Testo biblico: il sogno di Giuseppe (Mt 1,18-25) con commento di don Carlo Bellini. Testimonianze
Santa Messa, ore 19, preside don Riccardo Paltrinieri