Martedì 19 maggio, in dialogo con monsignor Castellucci

A Mirandola alle ore 18,00 in diretta facebook,

La relazione dono mai scontato
La relazione è ancora al centro della vita dell’uomo nella società di oggi?

Martedì 19 maggio, in dialogo con monsignor Castellucci
A Mirandola alle ore 18,00 in diretta facebook, e qui sotto.

Se non vedi la diretta, devi ricaricare la pagina

È questo il titolo della lectio magistralis che monsignor Erio Castellucci terrà martedì 19 maggio alle ore 18.00 in diretta sulla pagina Facebook della parrocchia di Mirandola e in streaming sul sito diocesicarpi.it. Un dialogo con la comunità per mantenere viva la relazione con il prossimo. Il covid-19 ha offerto una nuova opportunità di dialogo all’interno di luoghi dove la relazione tra le persone ha fortemente risentito della presenza del coronavirus, che in modo inaspettato è entrato, senza bussare, in tutte le case. In questo periodo il vescovo Erio riporta a tutti una circostanza che è diventata un luogo comune: “in questo periodo soffriamo una nostalgia di relazioni e la loro mancanza ce le fanno avvertire ancora di più come un dono: mai darle per scontate…”. I luoghi fisici hanno lasciato il posto ai luoghi virtuali, da semplici agorà, dove le persone dialogavano osservandosi le une con le altre, nella reciproca disponibilità dell’incontro, la tecnologia ha trovato il modo per dimostrare la sua presenza, il suo “essere attuale” al cospetto del mondo. Prima osservata con spirito critico, e ora assunta al ruolo di protagonista assoluta della vita quotidiana, i volti delle persone tornano ad essere quelli di sempre e “la relazione – afferma mons. Castellucci – ha trovato il modo di vivere una nuova esistenza per dimostrare, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che l’uomo vive di contatto con il prossimo, perché siamo fatti per la relazione, al di là del luogo nel quale ci troviamo”. Un sentito e profondo ringraziamento al parroco don Fabio Barbieri e a tutti i giovani che si sono resi disponibili per realizzare questo importante evento.