Saluto di Mons. Castellucci in occasione della riapertura del Duomo di Mirandola Sabato 21 settembre 2019

Con grande gioia e gratitudine verso il Signore accompagno la solenne celebrazione di riapertura del Duomo di Mirandola, presieduta dal vescovo Francesco, che ringrazio per la sua disponibilità anche in questa bellissima occasione e soprattutto per il suo impegno costante per la ricostruzione dopo il terribile terremoto del maggio 2012.

Saluto e ringrazio tutti i presenti, a partire dai sacerdoti, in particolare il parroco don Flavio e i viceparroci don Michele e don Mauro. Saluto tutti i presenti alla celebrazione e coloro che la seguono attraverso il collegamento televisivo.

Ringrazio coloro che a qualsiasi titolo hanno contribuito, secondo le loro competenze, alla restituzione del Duomo alla parrocchia, alla città e alla Diocesi.

Dopo gli anni della passione è arrivata finalmente l’alba della risurrezione. La chiesa materiale, restituita al popolo di Dio nel suo splendore, sia il segno e la custodia della Chiesa fatta di persone e di volti, il Corpo di Cristo simboleggiato dall’edificio di pietra.

Grazie di cuore a tutti.

 + Erio Castellucci
Amministratore apostolico