Patrono di Carpi. Il programma di quest’anno.

Presentazione delle iniziative per la festa del Patrono di Carpi, San Bernardino da Siena, anno 2022.

Scarica il programma completo –>


 

La festa del Santo Patrono della Città e Diocesi di Carpi, San Bernardino da Siena, sarà celebrata venerdì 20 maggio. Alle 20.30 in Cattedrale, solenne concelebrazione presieduta da S.Em. Rev.ma Cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della CEI
Un ampio programma di eventi, da maggio a giugno, per celebrare anche il 10° anniversario dal sisma 2012
E’ articolato il programma previsto per la festa di San Bernardino da Siena, Patrono della Città e Diocesi Di Carpi 2022. Un calendario che si estende da maggio a giugno e che contempla anche la festa di San Possidonio, Patrono di Mirandola e San Possidonio (15 maggio) e la ricorrenza del 10° anniversario del sisma del 20-29 maggio 2012.
Il programma è stato elaborato da un Tavolo di lavoro di cui fanno parte varie persone e realtà del tessuto diocesano, che in questi mesi hanno collaborato per realizzare una serie di eventi che partono “dal basso”, ossia sono frutto delle esigenze e delle sensibilità di più mondi.
Tre le macroaree in cui si può “suddividere” il calendario: la parte liturgica; quella legata al decennale del terremoto; l’animazione culturale.
Aspetto liturgico
In riferimento all’aspetto liturgico, di devozione e preghiera, è previsto un Triduo in preparazione alla festa del Patrono della Città e Diocesi di Carpi: martedì 17 maggio, in tutte le parrocchie ci sarà l’Adorazione Eucaristica; in particolare alle ore 17, presso la chiesa di San Bernardino da Siena. Mercoledì 18 maggio, in tutte le parrocchie, recita del Santo Rosario (alle ore 17 nella chiesa di San Bernardino da Siena). Giovedì 19 maggio alle ore 17, nella chiesa di San Bernardino da Siena, recita dei Primi Vespri della solennità e processione con il reliquario del Santo verso la Cattedrale.
Venerdì 20 maggio, San Bernardino da Siena, alle ore 20.30 in Cattedrale, solenne concelebrazione presieduta da S.Em. Rev.ma Cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Conferenza Episcopale Italiana (trasmissione in diretta su TV).
Decennale del sisma del 2012
Per celebrare i 10 anni dal sisma sono state previste varie iniziative: sabato 14 maggio alle ore 10 in Cattedrale, inaugurazione della mostra fotografica dedicata alle visite dei Papi a Carpi e nella Diocesi, in occasione degli anniversari delle visite di Benedetto XVI (10° anno) e Francesco (5° anno).
Inoltre, sono previsti due convegni: sabato 28 maggio, ore 9-13, a Carpi, nella Chiesa di Sant’Ignazio – Museo diocesano A ca, “Pace e Ricostruzione” – terremoto e pandemia: ricostruzioni e strutturazione del futuro.
Giovedì 2 giugno, ore 9-13, a Mirandola, Sala della comunità di Via Posta “Pace e Ricostruzione” – Virtu’ e atteggiamenti maturati con il terremoto e la pandemia.
Domenica 29 maggio alle ore 16.30 a san Giacomo Roncole (Mirandola), nell’area esterna della parrocchia, celebrazione eucaristica in suffragio delle vittime del terremoto presieduta da monsignor Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola e vescovo di Carpi. Lo stesso giorno, alle 20.30 a Rovereto, celebrazione eucaristica in suffragio di don Ivan Martini nel decennale della morte.
Animazione culturale e giovani
Sabato 7 maggio, alle ore 18, in Auditorium San Rocco, il prete influencer Alberto Ravagnani risponde ai giovani. “Dubbi, luoghi comuni e false credenze sulla fede”.
Sabato 21 maggio, alle ore 17 in Piazza Martiri, Festa dei giovani sul tema “Pace e ricostruzione”.
La sera, alle ore 21 in Cattedrale, sarà eseguito il concerto “Dove finisce l’arcobaleno”, con l’Orchestra Alberto Pio, Marika Benatti e Giuseppe Bellodi, a cura del “Comitato Musica e sport per Carpi” (in memoria del giovane Enrico Lovascio) a favore dei progetti per i rifugiati ucraini della Caritas diocesana.
 Sabato 28 maggio, alle ore 18, a Carpi, Chiesa di Sant’Ignazio – Museo diocesano, concerto “The dream of Bach” con Maurizio Dente, chitarra classica e Francesco Grillenzoni, voce narrante.
Infine, lunedì 6 giugno, alle ore 18.30, in Cattedrale, Santa Messa presieduta dal vicario generale monsignor Ermenegildo Manicardi e animata dall’Azione Cattolica diocesana. La Chiesa di Carpi celebra la memoria liturgica del Beato Odoardo Focherini (nel giorno del suo compleanno) e si unisce al ringraziamento delle comunità religiose presenti in Diocesi (Suore delle Poverelle a Limidi, a Quarantoli; Piccole Suore della Sacra Famiglia a San Francesco e in Caritas) per la canonizzazione (15 maggio 2022) dei fondatori San Luigi Palazzolo e Santa Maria Domenica Mantovani.