Seminario “Verso il Laboratorio Realino”

 

 

 

 

 

Ri-pensare la fede di fronte alle sfide del tempo presente
“Vi pongo una domanda: il vostro cuore ha conservato l’inquietudine della ricerca? (…) Senza inquietudine siamo sterili. Se volete abitare ponti e frontiere dovete avere una mente e un cuore inquieti. A volte si confonde la sicurezza della dottrina con il sospetto per la ricerca. Per voi non sia così. I valori e le tradizioni cristiane non sono pezzi rari da chiudere nelle casse di un museo. La certezza della fede sia invece il motore della vostra ricerca” (Papa Francesco alla redazione de La Civiltà Cattolica, 9 febbraio 2017). In queste parole del Papa, richiamate dal professor Brunetto Salvarani all’inizio del suo intervento, si può riassumere, in modo evocativo, non solo la “cornice di riferimento” in cui si è svolto il seminario del 12 settembre nella chiesa di Sant’Ignazio, ma anche la direzione in cui si muoverà il “Laboratorio Teologico San Bernardino Realino per l’evangelizzazione, l’inculturazione della fede ed il dialogo interreligioso”. Dunque, rilanciare la riflessione sul pensiero teologico nella Diocesi di Carpi – in sintonia con il rinnovamento culturale e teologico in atto nelle Chiese dell’Emilia-Romagna – di fronte alle sfide poste dal tempo presente, definito dallo stesso Francesco “non semplicemente un’epoca di cambiamenti, ma un cambiamento di epoca”.
Nel corso del seminario sono intervenuti monsignor Ermenegildo Manicardi, Vicario generale della Diocesi, Brunetto Salvarani e don Federico Badiali, rispettivamente docente di Teologia della missione e del dialogo e docente di Teologia sistematica alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna (Fter), con l’introduzione di don Luca Baraldi, direttore locale del Laboratorio Realino. I relatori hanno portato il saluto dell’Amministratore Apostolico, monsignor Erio Castellucci, e di don Maurizio Marcheselli, direttore del Laboratorio Realino e del Dipartimento di Teologia dell’Evangelizzazione presso la Fter. Presenti laici impegnati in varie realtà pastorali e aggregative, ministri ordinati e sacerdoti.

Laboratorio Teologico “Realino” 17 ottobre – 22 maggio 2021
Aree disciplinari: Bibbia e Sacra Scrittura; Teologia fondamentale; Teologia sistematica; Teologia spirituale; Teologia sacramentaria; Dialogo interreligioso; Filosofia; Antropologia spirituale e teologica; Fenomenologia contemporanea

 Primi incontri in calendario

I seminari si svolgeranno il sabato mattina presso: Seminario Vescovile e Chiesa/Museo di Sant’Ignazio, Parrocchie di Mirandola, Novi, Quartirolo e Limidi.

E’ già possibile iscriversi rivolgendosi a: Marco Catellani, m.catellani70@gmail.

com – Patrizia Torrebruno, patty.torrebruno@gmail.com

 

I Modulo, il sabato dal 17 al 31 ottobre

Due seminari

Ore 9.00-10.30: Annunciare il Vangelo curando la casa comune. Elementi di teologia dell’evangelizzazione nella linea di Laudato si’

Docente: don Federico Badiali

Ore 10.45-12.15: Convivialità delle differenze. Teologia trinitaria e relazioni fra le creature (Laudato si’)

Docente: don Riccardo Paltrinieri

 

II Modulo, il sabato dal 7 al 28 novembre

Seminario

Ore 9.00-12.15: Ecologia integrale, ricchezza umana e santità. Profili e letture di figure eminenti nella storia contemporanea della Chiesa Emiliano-Romagnola

  1. Fratelli Saltini
  2. Annalena Tonelli
  3. Alberto Marvelli

Coordinatore del corso: don Antonio Dotti con altri esperti invitati

 

III Modulo, il sabato, dal 5 al 19 dicembre

Seminario

Ore 9.00-12.15: San Francesco, esempio di cura per ciò che è debole. Una teologia spirituale per l’oggi

Sono previsti cineforum su film di Liliana Cavani e lettura meditata del Cantico delle Creature

 

I seminari si svolgeranno il sabato mattina presso: Seminario Vescovile e Chiesa/Museo di Sant’Ignazio, Parrocchie di Mirandola, Novi, Quartirolo e Limidi.

E’ già possibile iscriversi rivolgendosi a: Marco Catellani, m.catellani70@gmail.com

Patrizia Torrebruno, patty.torrebruno@gmail.com